assicurazione sanitaria giamaica

Assicurazione Sanitaria Giamaica

andrea home

Andrea Tobanelli consulente assicurativo n. B000542111

Aiuto tante persone ogni giorno a scegliere la migliore soluzione per le loro esigenze. Non scegliere un prodotto assicurativo a caso, affidati alla mia consulenza e ai miei sconti esclusivi. Ho selezionato per te solo i prodotti che reputo migliori.

L’assicurazione sanitaria di viaggio estero è importantissima se ti rechi in Giamaica (o comunque fuori dall’Italia). Andare così lontano senza una buona polizza significa correre un rischio enorme.
Assicurati con un prodotti di qualità e goditi la Giamaica

Jamaica: Assicurazione Sanitaria di viaggio

Grazie alle ultime manovre in ambito sanitario, la Giamaica possiede oggi delle discrete cliniche private e buoni ospedali pubblici. Il personale medico è preparato, le strutture sono igienicamente valide e sono presenti diversi macchinari per effettuare alcuni interventi chirurgici complessi.

Le spese mediche per il turista possono essere molto onerose, sia a livello privato che pubblico. Per questo motivo è sempre consigliato stipulare una polizza sanitaria prima di intraprendere in viaggio verso la Giamaica. Tale assicurazione viaggio dovrebbe comprendere non solo la copertura delle spese mediche ma anche quella del trasferimento in un Paese diverso per ottenere le giuste cure mediche e, qualora necessario, il rimpatrio aereo sanitario.
Prima di partire per la Giamaica è bene sapere che nel Paese sono ad alto rischio di trasmissione l’AIDS e altre malattie trasmissibili sessualmente oltre che alcune allergie di tipo degenerativo che colpiscono soprattutto gli occhi. Particolare attenzione deve essere rivolta anche alle malattie portate dalle zanzare, le quali soprattutto durante la stagione delle piogge trasportano il dengue e la malaria.

Assicurazione sanitaria di viaggio in Giamaica

Le Autorità consigliano quindi di prendere le precauzioni di base, bevendo esclusivamente l’acqua da bottiglie sigillate (in molte zone non è potabile) e evitando di ocnsumare cibi crudi. Da adottare anche tutte le precauzioni necessarie contro la puntura di zanzara.
Tutte le persone che arrivano da un Paese a rischio di trasmissione della febbre gialla o vi hanno sostato per più di 12 ore sono costrette a fare il vaccino (sono esclusi i bambini al di sotto dei 12 mesi).

La sicurezza nel paese è davvero precaria. Esistono infatti molti gruppi criminali. L’esplorazione del Paese è consigliato solo affidandosi ai tour operator. È consigliato inoltre di evitare i luoghi isolati così come i mezzi pubblici. Non accettare passaggi e assicurarsi che il taxi scelto sia possieda la sigla JTB. L’ideale è muoversi sono con quei taxi indicati dagli albergatori o la propria guida.
Evitare quindi di frequentare le zone più malfamate. La Giamaica è rinomata per essere un Paese dove le droghe circolano in maniera molto pesante. Il turista che si farà cogliere sul fatto durante la tentata uscita dal paese con della droga, rischia dai 3 ai 10 anni di prigione. In Giamaica è punito severamente anche l’abuso sessuale e la manifestazioni pubbliche omosessuali.

Consigli per la sicurezza in Giamaica dalla Farnesina

Durante la stagione dei cicloni, che è particolarmente intensa da giugno a novembre, si possono verificare disagi significativi o emergenze. È possibile che si ripetano eventi meteorologici estremi come gli uragani Irma e Maria che hanno colpito i Caraibi nel settembre 2017, influenzando negativamente le infrastrutture locali e riducendo la capacità di intervento delle autorità locali e l’assistenza consolare. Le comunicazioni, internet e i collegamenti telefonici potrebbero subire interruzioni e i trasporti potrebbero essere compromessi anche per lunghi periodi. Si raccomanda quindi prudenza e di evitare aree ad alto rischio.

Si sconsiglia di visitare alcune zone specifiche, come West Kingston, New Kingston, Grant’s Pen, August Town, Harbour View e Spanish Town, e di evitare di circolare di notte in località come Ochos Rios, Montego Bay e Negril.

Per quanto riguarda le leggi sulle droghe, i reati più comuni tra i turisti sono il possesso e l’uso di stupefacenti, e in alcuni casi anche il tentativo di esportarli. Questi reati sono severamente puniti, con pene che vanno dai 3 ai 10 anni di carcere, mentre il possesso di piccole quantità di droga può portare a una multa e all’espulsione immediata dal Paese. Inoltre, sono previste pene severe per abusi sessuali o violenze contro i minori. Chi commette reati contro i minori all’estero può essere perseguito in Italia secondo le leggi italiane.

In caso di problemi con le autorità locali di polizia, come detenzione o arresto, si consiglia di contattare il Consolato italiano onorario nel Paese o il Consolato Generale d’Italia a Miami per assistenza.

Si ricorda infine che le attività omosessuali sono illegali e che l’atteggiamento generale in Giamaica nei confronti della comunità LGBT è ostile.

Tutte le informazioni aggiornate sul paese possono essere reperite presso il sito ministeriale Viaggiaresicuri.it