assicurazione sanitaria turchia

Assicurazione Sanitaria Turchia

andrea home

Andrea Tobanelli consulente assicurativo n. B000542111

Aiuto tante persone ogni giorno a scegliere la migliore soluzione per le loro esigenze. Non scegliere un prodotto assicurativo a caso, affidati alla mia consulenza e ai miei sconti esclusivi. Ho selezionato per te solo i prodotti che reputo migliori.

Anche se la Turchia è un paese relativamente vicino all’Italia, è indispensabile sottoscrivere una buona assicurazione sanitaria viaggio prima della partenza.
Viaggiare senza copertura assicurativa significa correre un grande rischio per risparmiare poche decine di euro.

Ricordate sempre, quando si viaggia all’estero è sempre importantissimo valutare una buona assicurazione viaggio.

Assicurazione Sanitaria di viaggio in Turchia

In Turchia la situazione sanitaria è abbastanza buona, anche se in alcune città, sono state registrate carenze per quanto riguarda le strutture ospedaliere e le prestazioni mediche. Il turista che avrà bisogno di ricevere cure durante il suo soggiorno in Turchia, dovrà rivolgersi in via preferenziale alle cliniche private, le quali però offrono i propri servizi a prezzi davvero elevati.
Consigliamo al turista di stipulare una assicurazione sanitaria estero Turchia prima di partire, così da non dover affrontare gravi disagi qualora non avesse i soldi a sufficienza per pagare i servizi sanitari dei quali ha usufruito.

Da segnalare l’accordo che l’Universal Hospital Group e il Consolato Generale di Istanbul hanno preso. È stato deciso infatti che tutte le strutture ospedaliere che fanno parte del gruppo riserveranno prezzi di favore al turista italiano, in alcuni casi fino al 45%. Non sono compresi negli sconti le cure dentali, l’acquisto di farmaci o le cure estetiche.

Assicurazione di viaggio per la Turchia

Chi desidera visitare la Turchia non è soggetto a nessun vaccino obbligatorio. È bene ricordarsi però che esistono alcuni rischi di incorrere in malattie endemiche come l’epatite e le infezioni intestinali.
Le zanzare infette causano in alcuni momento dell’anno l’infezione da Virus del Nilo, ma solo in determinate province. Le autorità consigliano di prendere tutte le precauzioni possibili contro le punture d’insetto. Questa infezione infatti potrebbe portare la persona colpita alla morte se non diagnosticata in tempo. Sono stati segnalati anche alcuni casi di febbre emorragica nelle zone dell’Anatolia a causa della puntura di zecche.

Attenzione durante l’estate, perché l’acqua non è potabile e anche il cibo (soprattutto la carne macinata e l’insalata già confezionata) potrebbe contaminare con affezioni gastrointestinali e tifoidee.

Viste le spese molto alte delle cure mediche, prima di partire per la Turchia è consigliato stipulare l’assicurazione viaggio completa di: copertura per le spese mediche e l’acquisto di farmaci, assicurazione su l’eventuale necessità di rimpatriare in Italia con l’aereo sanitario o di essere trasferito in altro Paese per ricevere tutte le cure mediche.

In Turchia è valida la patente italiana. Per quanto riguarda invece i pericoli, dopo alcuni casi di terrorismo negli anni passati, la situazione sembra essere tranquilla ma è consigliato di adottare le normali precauzioni (come in ogni altra parte del mondo).
La microcriminalità è presente, lo stato consiglia di non accettare favori dagli sconosciuti perché in varie occasioni erano semplici stratagemmi per truffare i turisti.

Sanità in Turchia

Il sistema sanitario del Paese è generalmente adeguato, nonostante alcune carenze nelle strutture, con ospedali pubblici non sempre in buone condizioni e cliniche private di qualità superiore. I cittadini italiani devono pagare per servizi sanitari come ricoveri urgenti, visite mediche e farmaci, a volte con costi elevati. La Turchia ha istituito un numero di emergenza per turisti con problemi di salute (112) disponibile in varie lingue, oltre a un numero per reclami (184).

Si consiglia di stipulare un’assicurazione sanitaria prima di partire, che copra le spese mediche e il rimpatrio sanitario o il trasferimento in un altro paese in caso di necessità. È importante che l’assicurazione includa la copertura per il COVID-19. Durante l’estate, specialmente nel sud-est anatolico, si deve fare attenzione all’acquisto di cibo e bevande per evitare malattie gastrointestinali e tifo, e si avverte del rischio di colibatteri “E” in alcuni prodotti alimentari, sconsigliando l’acquisto di carne macinata e di certi antipasti e insalate preconfezionate.

Prima di viaggiare in Turchia è bene ricordare che

L’intero territorio nazionale è soggetto a un elevato rischio di terremoti. In caso di terremoti significativi, è importante seguire le istruzioni delle autorità locali e contattare immediatamente l’Ambasciata o il Consolato della propria area per assistenza. Inoltre, il nord-est del Paese è spesso colpito da alluvioni. Durante l’estate, nelle zone costiere del Mar Mediterraneo e dell’Egeo, si possono verificare numerosi incendi, come quelli che hanno colpito Bordum, Adalia e Marmaris nel 2021. Le condizioni geografiche, il traffico denso e l’uso di combustibili come il carbone per il riscaldamento contribuiscono all’inquinamento atmosferico nelle città di Ankara, Istanbul, Izmir e Antalya, che può raggiungere livelli molto alti in assenza di vento.

La Farnesina raccomanda di:

  • Registrarsi sulla piattaforma DOVESIAMONELMONDO prima del viaggio;
  • Evitare di fotografare aree militari, edifici militari, comizi e manifestazioni politiche;
  • Rispettare i simboli nazionali, in particolare la bandiera, la figura di Atatürk e il Capo dello Stato;
  • Fare attenzione ai contenuti postati sui social media, considerando che alcune organizzazioni non illegali in Italia possono essere vietate in questo Paese;
  • Portare sempre con sé documenti d’identità e permessi di soggiorno;
  • Seguire le istruzioni delle autorità locali;
  • Utilizzare strade principali e evitare zone isolate;
  • Fermarsi ai posti di blocco delle forze dell’ordine;
  • Rispettare eventuali coprifuochi imposti e limitare gli spostamenti notturni;
  • Evitare di accettare inviti da sconosciuti, soprattutto a Istanbul, dove si sono verificate truffe;
  • Avere un passaporto per acquistare una SIM card turca;
  • Registrare il proprio telefono cellulare presso l’Ente di Telecomunicazioni locale se si desidera utilizzare una scheda SIM turca.

In caso di crimine, furto o smarrimento di documenti, è possibile contattare le forze dell’ordine al numero 112. Per denunciare un crimine, è necessario recarsi presso il commissariato di polizia più vicino.

Si avverte di un aumento degli incidenti, alcuni mortali, nei voli in mongolfiera in Cappadocia. Si consiglia di controllare le condizioni meteo e le credenziali degli operatori per attività rischiose come voli in mongolfiera, escursioni in fuoristrada, parapendio, ecc. Gli scalatori diretti verso l’Ararat devono ottenere autorizzazioni specifiche, mentre coloro che si recano nella regione montuosa di Van devono essere particolarmente cauti a causa di smottamenti e valanghe.

Gli incidenti stradali sono frequenti, specialmente in estate, a causa della cattiva qualità delle strade e della guida imprudente. Durante la guida notturna in zone rurali è necessario prestare particolare attenzione. In caso di incidente stradale, è obbligatorio attendere la polizia per gli accertamenti. Si ricorda che per infrazioni come eccesso di velocità o guida in stato di ebbrezza, le autorità possono sequestrare il veicolo e ritirare la patente.

Tutte le informazioni aggiornate sul paese possono essere reperite presso il sito ministeriale Viaggiaresicuri.it